Archivio

Archivio per settembre 2005

Samba e Win 2003

30 settembre 2005 Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

Utilizzare samba su un server linux per gestire un domino Nt può sembrare un vantaggio e un risparmio di soldi e in infetti lo è!
Attenzione però agli aggiornamenti dei client e degli altri server windows poichè bisogna tenere sempre conto che si devono interfacciare con samba.
A proposito di windows 2003 è consigliato aver installato samba versione 3.14a per installare il SP1 di microsoft poichè l’aggiornamento modifica le policy e solo con la versione 3.14a di samba sono stati introdotti aggiornamenti specifici per questo service pack.
Quindi buon aggiornamento a tutti….
Vi consiglio questo link per gli amanti di samba
Vi riporto alcune note tecniche della versione:

Release Notes for Samba 3.0.14a
Apr 15, 2005
===============================

This is the latest stable release of Samba. This is the version
that production Samba servers should be running for all current
bug-fixes. Please read the following important changes in this
release.

Common bugs fixed in 3.0.14a include:

o Compatibility issues between Winbind and Windows 2003 SP1
domain controllers (*2k3sp1*).
o MS-DFS errors with Windows XP SP2 clients.
o High CPU loads caused by infinite loops in the FindNext()
server code.
o Invalid SMB_ASSERT() which caused smbd to panic on ACL’d
files.

Caso winMx

28 settembre 2005 Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

A pochi giorni dall’invio della RIAA, Recording Industry Association of America, di una lettera ad alcuni produttori di software P2P con la quale li esortava ad interrompere le propie attività in quanto rei di violare i diritti d’autore, si rileva ora la prima vittima: WinMx e il circuito da esso gestito.
Da alcuni giorni sono stati oscurati i siti www.winmx.com e www.winmx.it. Su quest’ultimo compare la seguente scritta: “Sito sottoposto a sequestro per ordine della procura di Torino e Cuneo”.
A quanto si apprende da alcune fonti in rete, il blocco dei vari siti WinMx è stato ordinato proprio dalla RIAA. I server della Peer Cache come pure il sito web della compagnia non sono più raggiungibili e quindi il programma non funziona più ma con alcune soluzione lo si potrebbe far rinascere ma a che scopo?
Forse i P2P hanno subito un nuovo colpo come per Napster??

Categorie:Informatica, News, Windows Tag:

Il ritorno del powerbook

27 settembre 2005 Commenti chiusi
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

Finalmente ieri sono andato a riprendere il mio powerbook G4 15″ dopo 2 settimane in riparazione. Il rivenditore mi chiarisce che ha cambiato nuovamente la scheda logica, evviva siamo a 2.
Costo della 2^ riparazione Zero Euro, ovvio il pezzo era in garanzia. Poi accendo il powerbook e cosa scopro? Il mio fidato PPC ha un giga di ram; come un giga? se prima di finire in riparazione aveva solo 512 Mb. Beh mi dico tutto di guadagnato.
Poi ritorno a casa e vedo meglio la tastiera è tutta ondulata i tasti non sono messi in piano ed allineati ma sono tutti spostati, ecco faccio tra me e me il solito taccone; ti regalano un bnaco di ram perchè hanno fatto la frittata.
Mi animo di pazienza e strumenti del mestiere e apro il powerbook, ma non trovo nulla di anomalo infatti poi richiudo e la tastiera si trova nella sede esatta e tutto sembra ok.
Evviva escalmo….. ma riavvitando tutte le viti mi accorgo che quelle sotto la copertura della ram sono troppo lunghe e avvitandole vanno a fare pressione nella tastiera deformandola. Osservo che le viti non hanno quel colore azzurro come tutte le altre uscite di fabbrica. Probabilmente l’installatore deve aver fatto confusione e montato ram e viti di un altro powerbook. Beh ora mi tocca accorciare 2 vitine e il gioco è fatto. Meno male.

power

Rottura powerbook

25 settembre 2005 Commenti chiusi
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

Il lungo calvario del powerbook è iniziata, dopo la sostituzione della scheda madre i problemi non si sono risolti anzi il Pz come da oggi in poi lo chiamerò si impiantava come un normale computer che utilizza Winzoz.
Allora che dire? Nulla nei forum ero avvertito che il problema poteva persistere anche con la sostituzione della scheda madre, ma qui si tratta di sofrtuna o di difetti di fabbrica? Mmhh chi lo sa.
Sta di fatto che ora il powerbook è di nuovo in riparazione e ormai da 2 settimane, speriamo che non sia l’inizio di un lungo calvario che mi porterà alla sostituzione di un pezzo alla volta fino ad avere una nuova macchina proprio quando usciranno i nuovi portatili con i processori Pentium IV.

Categorie:Apple, Informatica Tag: ,

La saga continua

2 settembre 2005 Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

Il lavoro di sostituzione della scheda logica del powerbook alla fine è costata ben € 750,00 così composte:
30 € di intervento e il resto il costo del pezzo di ricambio della logica.
Devo dire che il lavoro è durato appena 4 giorni, da record la riparazione, adesso sto testando il tutto ma ho già scorto alcuni problemi che mi fanno titubare, vi saprò dire tra qualche giorno se si sono risolti tutti i malanni.
Per quanto riguarda l’Ipod mini ho dovuto comprare pure il carica batteria esterno dato che la apple dopo che paghi un apparecchio ben 210,00 € non lo include nella piccola scatola di serie ma come optional.
La riparazione è stata fatta da un centro autorizzato Apple e la garanzia sul pezzo sostituito è di soli 3 mesi spero che la scheda non mi tiri il pacco come l’altra dopo la scadenza della garanzia.