Archivio

Archivio per dicembre 2006

Ubuntu 6.10

30 dicembre 2006 Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

ubusUbuntu 6.10 (uscita da qualche mese) è veramente una distro adatta agli utenti che vogliono avvicinarsi al mondo Linux senza molti fastidi e con conoscenze alle volte pari a zero.
eduAndate in edicola e in questo periodo potrete trovare la rivista (edita comunque da Linux Pro) Ubuntu 6.10; la rivista consta di 48 pagine più un Dvd da 8Gb, seguendo la guida è possibile avere sul proprio pc linux installato in soli 9 passi!! Mai un’installazione è stata così semplice.
Potete comunque scaricare Ubuntu direttamente dal sito ufficiale oppure dal sito italiano. Si possono scegliere le varie distribuzioni che prevedono Kde, Gnome o una versione Education adatta per le scuole.
kubuAltre versioni disponibili sono la Server adatta ad essere installate su server.
Ottima distro da usare a livello casalingo per utenti meno esperti che può essere preferita a Mandrake, Fedora o Suse per la semplicità d’installazione e il suo pronto uso. Ovviamente per persone più esperte potrebbe risultare troppo semplice come distro. A voi la scelta, il mondo dell’opensource è vario ed ampio.

Categorie:Informatica, Linux Tag:

Archivi dello Spam

30 dicembre 2006 Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5,00 di 5)
Loading...

logo
Vi serve avere degli archivi dello spam per poter istruire Spamassasin al riconoscimento dello Spam? Allora potete reperire a questo link degli ottimi file compressi che contengono dello spam. Il vecchio sito di Spamarchive.org è out per il momento (ottimo sito famosissimo in cui ogni mese si poteva prelevare il file dello spam, ma ormai il sito non è disponibile da luglio).
Per istruire Spamassassin basta mettere l’archivio decompresso in una cartella temporanea e lanciare il comando seguendo queste istruzioni:

Bisogna salvare la mail in un file {nomefile} che una volta fatto si puo’ anche cancellare.
Il comando e’ “sa-learn –{opzione} {nomefile}”. L’opzione e’ “ham” , “spam” o “forget” a seconda dei casi.

In caso di falso positivo (messaggio buono (detto in gergo “ham”) classificato erroneamente come SPAM) bisogna dare da elios il seguente comando:

  • sa-learn –ham {file_con_messaggio_buono}

In caso di falso negativo (messaggio di SPAM non riconosciuto e arrivato quindi come posta normale) bisogna dare da elios il seguente comando:

  • sa-learn –spam {file_con_messaggio_di_spam}

Se ci si e’ accorti di aver commesso un errore, esiste la possibilita’ di cancellare le informazioni immesse, tramite il comando:

  • sa-learn –forget {stesso_file_usato_nel_sbagliarsi}

Un’ottima guida al settaggio veramente perfetto di spamassassin la potete trovare al seguente link.

*********** Ulteriore guida e consigli ***********

Il file di configurazione è /etc/mail/spamassassin/local.cf in questo file possiamo mettere tutte le regole che vogliamo e non verrà sovrascritto negli aggiornamenti succesivi del software (i file di configurazione presenti nella directory /usr/share/spamassassin invece lo saranno…). La configurazione di spamassasin si presta a molte “manovre” per diminuire lo spam. Bisogna provarle “on the road”. Ma una cosa è veramente importante sapere: per riconoscere lo spam, spamassassin deve essere addestrato.
Siccome si basa su un filtro bayesiano, deve apprendere cosa è spam e cosa non lo è. L’unico modo è quello di dargli in pasto le mail che sfuggono al suo controllo e fargliele segnare come spam. A tal fine entra in gioco il programma sa-learn (man sa-learn per dettagli). Questo vuol dire che all’inizio passeranno tutte le email? No. In rete esistono raccolte di mail spam. Consigliamo il link http://spamlinks.net/filter-archives.htm

Vediamo brevemente come usare sa-learn. Come detto abbiamo due possibilità:

  • a. passargli le nostre mail di spam personali;
  • b. dargli quelle degli archivi online.

Nel primo caso possiamo usare sa-learn nel seguente modo:

# sa-learn –spam –showdots –file email.eml dove, il messaggio di spam l’abbiamo salvato con il nome di “email.eml” (file salva con nome) e l’opzione showdots semplicemente mostra lo stato di avanzamento dell’operazione con dei puntini.
Nel secondo caso dobbiamo scaricare massivamente gli archivi (per esempio con il comando wget -nc url_archivio_online/*) in una directory appositamente creata. Supponendo che gli archivi siano tutti di tipo .gz, ecco uno script (di shell) che può tornare utile:

# for i in *.gz ; do gunzip -c $i > /tmp/spam.file | sa-learn –spam –mbox –showdots /tmp/spam.file ; dove in definitiva abbiamo creato un ciclo che apre tutti i file della directory (che sono in formato mbox) e li fa leggere a sa-learn.

Anche la Presidenza del Consiglio dei Ministri mi cerca

27 dicembre 2006 Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

collegamenti

Come potete vedere da questa immagine anche la Presidenza del Consiglio dei Ministri mi cerca su internet. Io ne vado fiero, speriamo non sia per denunciarmi…..

Categorie:Curiosità Tag:

Auguri di Buon Natale

22 dicembre 2006 Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

AUGURI DI BUON NATALE A TUTTI I LETTORI DI QUESTO SEMPLICE BLOG

babbo

Categorie:News Tag:

Un bug al giorno per Mac Osx

22 dicembre 2006 Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

E’ questo che promette l’esperto di sicurezza Kevin Finisterre. Proprio così per tutto il mese di gennaio 2007 rivelerà un bug di sicurezza che riguarda il system Mac Osx. Bella sfida ma non del tutto impossibile infatti con tutti i software che circolano e i milioni di righe di codice che “stanno sotto” è quasi facile trovare un bug ormai come prendere l’influenza durante l’inverno.
Vedremo di cosa sarà capace questo genio della sicurezza per il momento possiamo leggere il suo articolo a questo link (in lingua inglese).

Categorie:Apple, Informatica Tag:

Finanziaria 2007 e il mondo opensource

22 dicembre 2006 Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

Su punto informatico è apparso un articolo che parla dell’intervista fatta a Beatrice Magnolfi, sottosegretario all’Innovazione nella PA, la quale accenna gli investimenti che il governo farà nella PA per l’anno 2007. L’intento del Governo è di puntare sui progetti con codice sorgente aperto, l’obiettivo non è demagogizzare il software proprietario, niente affatto, ma è l’intento di puntare sulle competenze della persona e di rendere disponibile a tutte le PA (piccole o grandi) il lavoro svolto da altri.

I soldi messi in “gioco” sono molti e se ben utilizzati potranno indurre un cambio di cultura non indifferente nel mercato italiano. Vi consiglio vivamente di perdere alcuni minuti nella lettura di quell’articolo, anche perchè potrebbe conivolgerci personalmente.

Il sostituto di Visual Studio 2005

21 dicembre 2006 Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

Un eccellente programma per creare schemi di rete e che possa sostituire almeno in parte visual studio è il software opensource D.I.A. Veramente da provare anche alla sua fornitissima collezione di icone per creare schemi di reti (come le icone utilizzate da Cisco). Il programma è tradotto anche in lingua italiana.

D.I.A.

Opensource per Windows

21 dicembre 2006 Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

Windows e opensource non sono mai stati 2 termini che potevano andare daccordo ma da un pò di tempo ci sono molti programmi che vengono resi disponibili con licenza GPL anche per il mondo windows.
Si rimanda ad un sito che ha effettuato una raccolta di programmi opensource, molto utili, per l’utilizzo quotidiano del nostro personal computer.
Utilizzare un programma non vuol dire non pagare nulla per avere tutto, ma vuol dire libertà di scelta del software che si utilizza, libertà di modificarlo alle proprie esigenze e di renderle disponibili agli altri.
Il link del portale Opensourcewindows è questo. Fateci un salto, al massimo se non troviamo nulla di interessante (dubito) avremo almeno contribuito alla libertà di pensiero.

IPhone sarà prodotto dalla Cisco e non Apple

20 dicembre 2006 Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

satelliteCisco, ha annunciato di aver portato sul mercato un prodotto chiamato iPhone, sbaragliando oltre 3 anni di rumors secondo cui questo sarebbe stato il nome del cellulare prodotto da Apple. Il cellulare sarà web oriented e prevederà il supporto del Voice-overIP. Dennis Vogel, product manager dell’azienda USA ha dichiarato che “l’uso del nome iPhone è parte di una strategia relativa al mercato del networking domestico. Il CEO John Chambers fornirà maggiori dettagli sulla strategia aziendale presso l’ICE di Las Vegas, a gennaio”.
iPhone è stato depositato dalla Cisco nel lontano 1999. Alla faccia della tempestività di Apple. Il prodotto sarà distribuito tramite il marchio Linksys che fa parte della casa madre Cisco.

**************

Categorie:Apple, Informatica Tag:

Aggiornamenti per Firefox e Thunderbird

20 dicembre 2006 Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

Sono usciti oggi alcuni aggiornamenti di sicurezza per Firefox 1.5 e Thunderbird 1.5 portando le versioni alla n. 1.5.0. Correzioni di bug anche per la versione 2.0 di Firefox che lo porta alla versione 2.0.0.1 e finalmente al supporto per Windows Vista.
Come al solito gli aggiornamenti sono disponibili tramite aggiornamenti automatici del prodotto oppure andando al sito Mozilla.org

E’ uscito VLC 0.8.6

12 dicembre 2006 Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

I cambiamenti vi VLC 0.8.6 rispetto alla versione 0.8.5 sono questi:

Changes between 0.8.5 and 0.8.6:
——————————–

Playlist:
* Shoutcast TV listings support

Input:
* Support for RTSP authentication
* Support for adding subtitles on the fly
* Fixed MPEG-PS duration calculation
* ATSC support for DVB input
* Partial reading support for DVR-ms recordings
* Partial reading support for MXF and GXF fileformat
* Improved support for Flash Video files

Decoders:
* Native WMV9/VC-1 support
* WMA Speech support (through binary codecs)
* VP5/VP6 – Flash Video support (not VP61)
* The True Audio Lossless codec support
* Matroska WavPack support
* Improved H.264 support (interlaced, speed improvements etc but no PAFF)
* Fixed a problem with MPEG2 field pictures
* Fixed swapped colors on DVB subtitles

Video output:
* Additional OpenGL effects (cylinder, torus, sphere, …)
* Experimental Direct3D 9 video output (win32). Best served on Vista :-)
* Improved libcaca support

Interfaces:
* All
* New hotkeys for crop and zoom
* Support for snapshots from the HTTP interface
* Windows
* Systray support in skins
* OS X
* Support for Apple Remote control
* Fullscreen controller panel (artwork by Simon Damkjær Andersen)
* New playmode buttons (artwork by Simon Damkjær Andersen)
* right/ctrl-click menu in video outputs
* Main Menu uses autohide when playing videos in fullscreen mode
* Linux
* Notifications using notification-daemon

Windows port:
* Support for Unicode filenames (Windows NT and above)
Windows 9x/ME users:
– Please note that these versions of Windows are not officially supported
– Unicode support for Windows 9x/ME applications is available through the
Microsoft Layer for Unicode available from the following location:
http://www.microsoft.com.nsatc.net/globaldev/handson/dev/mslu_announce.mspx
Download the MSLU package (unicows) and extract the content into the folder
C:\Windows\System
* Fixed IPv6 support on the client side
* Fixed disable screensaver (Direct3D and DirectX video output)

Localization:
* Add Czech
* Add Slovak
* Add Malay
* Add Slovenian

Developers:
* Updates to the libvlc API
* Fixes for the mozilla and activeX plugins

Potete scaricare l’aggiornamento direttamente dal programma tramite il ceck update, oppure scaricando la vostra versione dal sito.