Archivio

Archivio per maggio 2008

IPv4 ormai quasi finiti

27 maggio 2008 Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

Cominciano sempre più spesso gli avvisi da tute le parti per passare al nuovo protocollo di comunicazione IPv6 (l’evoluzione del protocollo IP versione 6) perchè l’attuale protocollo IPv4 nato nel 1984 è ormai agli sgoccioli come indirizzi ancora liberi disponibili e corrispondo al momento attuale al 16% e con il consumo attuale per il 2011 dovrebbe essere full.
Passare al nuovo IPv6 non è però così semplice in quanto non sono ancora disponibili tutti i servizi su IPv6 (come posta ecc). Google stà muovendo i primi passi e il loro sito sul nuovo protocollo è “visibile” qui: http://ipv6.google.com/ ovviamente solo se siete collegati con un IP versione 6 ;) . Il tempo stringe e gli avvisi si faranno sempre più affannosi, ma non preoccupatevi il vecchio Ip rimarrà attivo fino al 2025.

  • Uno dei tanti articoli che si possono leggere.
Categorie:Informatica Tag: ,

Realtà o finzione? Stà a voi decidere

27 maggio 2008 4 commenti
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

Categorie:Curiosità Tag:

Cinghiale in umido con polenta

27 maggio 2008 Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

Continua la raccolta di ricette per il web con i migliori video accompagnati da ottimi vini. Oggi vi presento questo cinghiale in umido che dovrebbe a dir poco essere buono:

Categorie:Curiosità Tag: ,

OpenOffice 3.0 Beta solo per MacIntel

25 maggio 2008 Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

Quest’oggi volevo provare la beta del software OpenOffice per il sistema operativo Apple.
Con mio rammarico, anche se sono anni che aspetto il supporto nativo di Acqua, mi sono accorto che la beta è disponibile solo per i processori Intel snobbando interamente quanti hanno ancora i “vecchi” PPC (pure i G5 biprocessore).
Ecco cosa viene riportato sul sito:

“Mac OS X Support”

“With Version 3.0, OpenOffice.org is now able to run on Mac OS X without the need for X11. Thus, OpenOffice.org behaves like any other Aqua application. The cool thing is, while the market leading office suite vendor dropped VBA support and the Solver feature, OpenOffice.org recently introduced limited VBA support and includes a powerful Solver component. In addition, OpenOffice.org integrates well with the Mac OS X accessibility APIs, and thus offers better accessibility support than many other Mac OS X applications. Finally, people like OpenOffice.org 3.0 for Mac OS X because of its very good stability and performance. Reportedly, some Mac users have switched to OpenOffice.org just because of its extremely good stability.”

Ecco dove potete prelevare il file DMG – MacOSXIntel Aqua.
Speriamo che nella versione finale ci sia anche una versione per PPC e che attualmente venga testato solo su Intel per comodità anche se la cosa mi lascia perplesso.

office

Categorie:Informatica, Open Source Tag:

Nucleare sicuro, pulito ed efficente dopo 22 anni

24 maggio 2008 2 commenti
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

nucleare

Leggendo RaiNews24 mi sono accorto di un grave errore in un articolo (ora prontamente corretto) che riporta le dichiarazioni del ministro per lo sviluppo economico italiano, il quale dichiara, con il tacito consenso del Presidente degli industriali, che nel nostro paese si avvierà alla costruzione di centrali nucleari a partire dal 1013 :) no forse volevano scrivere 2013. La questione mi fà riflettere anche perchè….
Questa sera guardando il canale Discovery su SKY mi sono messo a rivedere il servizio sul disastro nucleare di Chernobyl (a 22 anni dal “fattaccio”) e i problemi che continua ad avere per quel paese e per gli altri del mondo (le radiazioni non hanno confini). Molti dicono che perchè non dovremmo avere centrali nucleari anche noi visto che in Slovenja, Francia, Austria ce ne sono e sono praticamente a pochi Km dal nostro confine.
Beh uno dei motivi potrebbe essere dove stoccare le scorie nucleari e dove costruire le centrali?
– Ci vogliono milioni di anni prima che le scorie cessino di essere pericolose e che al momento attuale non esiste nessun processo che permetta di rendere innocue questo tipo di scarti del processo di produzione e che gli uomini di oggi sperano nel futuro per trovare una soluzione.- Ogni Regione dovrebbe avere una propria centrale nucleare per produrre abbastanza per tutti e renderci indipendenti almeno in parte dal petrolio. Tenete conto che ne servirebbero 5 da 1.600 Mw per rimpiazzare la quota di energia nucleare che già importiamo, pari al 20%. E queste stime le stiamo facendo nel 2008 sapendo che i consumi energetici possono solo crescere; quindi una previsione di una centrale per regione mi sembra più che ottimistica.
Io vicino casa mia non la vorrei e tu? Speriamo tu non sia il mio vicino! :)
Ma siamo sicuri che questo tipo di vita basata sul business e lo sviluppo sfrenato che prevede solo e sempre crescita sia veramente così giusta e corretta? Beh riflettiamo sul futuro di chi verrà dopo di noi ….. Forse il nucleare non è l’unica soluzione che può essere adottata per produrre l’energia! Energie alternative, fonti alternative come i dissociatori molecolari (si potrebbe usare a Napoli vista la produzione….) potrebbero dare una mano!
Esempio di Fiat con motore Fire ad alcool in Italia introvabile come mai?

Portatili Acer con installazione Xp in FAT32

24 maggio 2008 Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

Mi sono capitati in questi mesi già 3 portatili con installazioni di “fabbrica” di Xp su partizione C:\ con formattazione del File System in Fat 32 e non nel più performante e sicuro Ntfs adottato dal lontano Windows 2000. La performance di NTFS è nettamente superiore a quella di FAT32 e per questo non è consigliato installare Xp con un file system fat32.
Per ovviare al problema basta lanciare un semplice comando dos procedendo in questo modo:

  1. Se avete il tempo e lo spazio necessario procedere con alla creazione di un backup del vostro hard disk;
  2. aprire una finestra dos con Start-Esegui-cmd e poi invio
  3. digitare il codice inserito tra le virgolette “CONVERT C: /FS:NTFS” – Codice: volume Specifica la lettera dell’unità in questo caso C:, il punto di montaggio o il nome del volume seguiti da due punti. /FS:NTFS Specifica la conversione del volume in NTFS.
  4. Se richiesto riavviare il pc.
  5. Nel caso abbiate come antivirus Avast al riavvio del pc non dovrebbe più funzionare nemmeno utilizzando il ripristino del software. Per risolvere il problema si deve procedere alla disintallazione dell’antivirus e alla successiva reinstallazione con inserimento del codice di attivazione.

In questa immagine viene mostrata la funzione avanzata di Avast attivabile dal Pannello di controllo – Installazioni e applicazioni – Cambia/Rimuovi in cui si può scegliere come procedere, con disinstalla, aggiorna, ripara ecc.. Pochi software hanno un’interfaccia così accattivante nel setup.
IMPORTANTE!!
Il processo di conversione richiede sufficiente spazio libero in quanto il file system ntfs occupa più spazio. Per quanto riguarda il funzionamento dei software non ci sono problemi, almeno con i software specificatamente realizzati per Windows tranne in alcuni casi a cui si deve procedere alla reinstallazione.
L’operazione di conversione non è reversibile!! Windows XP non è in grado di riportare il file system da NTFS a FAT32.

Problemi con il SP3 di XP

22 maggio 2008 Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

Molto più spesso continuo ad osservare che dopo l’installazione del SP3 di Xp alcune stampanti HP cominciano a funzionare in malo modo oppure smettono di stampare.
Soluzione al problema? Andare sul sito del produttore, scaricare i driver appositi e reinstallarli al posto di quelli esistenti.. :)

Categorie:Informatica, Windows Tag: ,

Problemi con l’SMTP di Yahoo

9 maggio 2008 Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

Avete per caso problemi con il server un uscita dei messaggi (SMTP) smtp.mail.yahoo.it , beh non sempre è colpa della connessione adsl o del client di posta. Modificate il server smtp con quella americano smtp.mail.yahoo.com cedrai che senza cambiare altri parametri il gioco è fatto.
Comunque quest sembra un problema piuttosto di server Yahoo o al di più di DNS che dirottano le chiamate in malo modo.

Categorie:Informazioni Tag:

Asus A7sc

6 maggio 2008 2 commenti
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

Avviso a tutta la bloghosfera, non perdete mai il cd-rom che contiene i driver dei pc assemblati Asus con la scheda madre A7s. Dopo 2 ore sono riuscito a trovare i driver della scheda video una Sis ma non ancora quelli della scheda Audio. Sul sito del produttore è come cercare un ago nel pagliaio e sul sito Asus non esistono… Se cercate per la rete è pieno di gente in cerca di aiuto.

Categorie:Hardware Tag:

Ecco un video su come fare la pizza

6 maggio 2008 2 commenti
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

Eccovi un video su come fare la pizza in casa in pochi minuti – unico disappunto il Mattarello, non si usa. Mi raccomando non sottovalutate la birra che vi consigliano…. Ichnusa forever :) (troppo buona).

Categorie:Curiosità Tag:

Un sogno pieno di sicurezza

6 maggio 2008 Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

Questa notte (forse perchè ho mangiato troppo), molto stranamente, mi sono sognato complessato di “sicurezza”, ormai molto sentita in Italia ..!
Su molti giornali vengono riportati messaggi che invitano a spendere meno, perchè si dice ci sia crisi (lo immagino, su Report una ragazza ha dichiarato di aver acquistato un appartamento di 69 Mq (chiamala casa) per ben 350.000 Euro (i vecchi 700 milioni di lire) e di pagarla in comode rate di 1.500 Euro al mese per ben 30 anni), ah lo stipendio suo è di 1.200 Euro) ma invece di spendere non si potrebbe parlare di spendere MEGLIO?
Beh mi stò dilungando troppo…
Il mio sogno era basato su realtà o incoscienza o su una semplice riflessione notturna…. molti dicono che gli immigrati fanno solo danni in Italia, rubano posti di lavoro (eppure siamo ai minimi storici come disoccupazione – bisognerebbe studiare bene le teorie economiche che associano i tassi di disoccupazione, inflazione e recessione), non rispettano le regole, invadono il territorio.
Alcune associazioni-enti propongono ed effettuano corsi di integrazione per evitare l’emarginazione delle persone immigrate, molti affermano che sono soldi sprecati e che andrebbero quindi ricacciati al loro Paese così da risparmiare anche sulle tasche dei cittadini Italiani.
Premesso che l’Italia fà parte dell’Unione Europea e che molti di questi immigrati sono cittadini Europei e non extracomunitari, io farei un piccolo esempio:
Mettiamo caso che sia inverno e che si avvicini la brutta stagione e che noi tutti sappiamo porta l’influenza, come ancora sappiamo è IMPOSSIBILE evitare il contatto con fonti di “infezione virale”, a meno che non ci blindassimo in una casa asettica priva di aperture verso l’esterno (direi che l’esempio calza a pennello e la casa sarebbe la nostra Penisola), detto questo ci tocca andare al lavoro,a fare la spesa, andare a divertirci eppure questo provoca il famigerato “contatto” con la gente che potrebbe trasmetterci l’influenza in ogni istante.
Se abbiamo appena detto che evitare un possibile contagio è impossibile, è preferibile quindi spendere soldi nel comprare arance o altri alimenti che evitino o mitighino il contagio, oppure è meglio attendere di essere contagiati e poi spendere soldi in pastiglie, antibiotici e giorni di assenza dal lavoro stando male per alcuni giorni?
Beh direi, anche se in modo barbaro, l’influenza è paragonabile all’immigrazione e che le pastiglie sono le maniere forti per ottenere qualcosa, la semplice arancia, nutriente che fornisce nuove energie, sono i corsi d’integrazione e i contributi economici che vengono alle volte dati a persone immigrate e bisognose (non a tutti!).
Spero che questa mia piccola riflessione faccia breccia a tutti quelli che alle volte parlano male di qualcosa senza nemmeno avere cognizione di causa.

Categorie:Cronaca Tag: