Home > Apple, Informatica > Il ritorno del powerbook

Il ritorno del powerbook

27 Settembre 2005 - 1.271 Volte visto
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

ATTENZIONE:
AVVISO! Le informazioni di questo post potrebbero non essere più valide in quanto non aggiornate. Usa i commenti per contribuire a tenere il post aggiornato.

ULTIMA REVISIONE DEL POST: 07/02/2010


Finalmente ieri sono andato a riprendere il mio powerbook G4 15″ dopo 2 settimane in riparazione. Il rivenditore mi chiarisce che ha cambiato nuovamente la scheda logica, evviva siamo a 2.
Costo della 2^ riparazione Zero Euro, ovvio il pezzo era in garanzia. Poi accendo il powerbook e cosa scopro? Il mio fidato PPC ha un giga di ram; come un giga? se prima di finire in riparazione aveva solo 512 Mb. Beh mi dico tutto di guadagnato.
Poi ritorno a casa e vedo meglio la tastiera è tutta ondulata i tasti non sono messi in piano ed allineati ma sono tutti spostati, ecco faccio tra me e me il solito taccone; ti regalano un bnaco di ram perchè hanno fatto la frittata.
Mi animo di pazienza e strumenti del mestiere e apro il powerbook, ma non trovo nulla di anomalo infatti poi richiudo e la tastiera si trova nella sede esatta e tutto sembra ok.
Evviva escalmo….. ma riavvitando tutte le viti mi accorgo che quelle sotto la copertura della ram sono troppo lunghe e avvitandole vanno a fare pressione nella tastiera deformandola. Osservo che le viti non hanno quel colore azzurro come tutte le altre uscite di fabbrica. Probabilmente l’installatore deve aver fatto confusione e montato ram e viti di un altro powerbook. Beh ora mi tocca accorciare 2 vitine e il gioco è fatto. Meno male.

power

I commenti sono chiusi.

NOTE SUI COMMENTI:

Se non avete mai scritto nulla su questo blog, sappiate che il vostro primo commento dovrà essere approvato manualmente dall'amministratore e quindi non comparirà subito sul sito.
Questo sito usa gli Avatar.
E' possibile usare dei tag HTML nel testo del commento, ma solamente quelli validi come XHTML "Strict" verranno accettati, quindi il risultato potrebbe anche essere un po' diverso dal previsto... nel dubbio, usate il testo semplice!
L'avviso di nuovi commenti è completamente automatizzato e nessuno degli indirizzi e-mail verrà fornito a terzi.
La vostra e-mail, che comunque resterà sempre riservata, serve anche per il conteggio del totale dei vostri commenti e per inviarvi, se ne fate richiesta soluzioni ai problemi o ulteriori informazioni nel totale rispetto del D.Lgs 196/2003.