Excel 2010 aprire file in finestre separate

15 maggio 2017 - 47 Volte visto Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5,00 di 5)
Loading...

Avete l’annoso problema di voler aprire in finestre separate i file di excel ma sul vostro pc avete installato Microsoft Office versione 2010 e state diventando matti perchè i fogli non si aprono in finestre separate …. beh non è colpa vostra, infatti in questa versione il comportamento è proprio questo, tutti i file excel si aprono nella stessa sessione di excel.

L’annoso problema non si presenta nelle versioni di Microsoft Excel 2007, 2003 … e nemmeno nella versione 2013.
Quindi come fare? Beh o utilizzate LibreOffice oppure aprite il primo file normalmente, poi aprite l’applicazione Microsoft Excel 2010 e da lì aprite e sfogliate le cartelle per scegliere il secondo file, operazione da ripetere per il terzo, quarto …. file, in questo modo Microsoft Excel aprirà finestre separate.

Excel Microsoft

Categorie:Office, Programmi Tag:

Samba e windows 7

8 maggio 2017 - 153 Volte visto Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

Samba Server

Windows 7 From SambaWiki

Samba versions supporting Windows7 Domain Logon

Support for Windows 7 using Samba Domain Controllers has been added to the following versions:

  • Samba 3.4
  • Samba 3.3

We successfully tested Windows 7 Ultimate (Build 2600) with Samba 3.4.0 and Samba 3.3.7.

Windows 7 Registry settings

There are currently two registry settings required to be added on the Windows 7 client prior to joining a Samba Domain. These are:

       HKLM\System\CCS\Services\LanmanWorkstation\Parameters
            DWORD  DomainCompatibilityMode = 1
            DWORD  DNSNameResolutionRequired = 0

Samba also ships with a registry patchfile that users can apply directly. The patchfile can be found in recent Samba sourcecode: $SOURCE/docs-xml/registry/Win7_Samba3DomainMember.reg or in Samba Bugzilla here: https://bugzilla.samba.org/attachment.cgi?id=4988&action=view

Make sure to either reboot Windows 7 or restart the LanmanWorkstation service after setting these entries.

You will receive one warning about DNS domain name configuration after the join has succeeded:

   "Changing the Primary Domain DNS name of this computer to "" failed.
    The name will remain "MYDOM".  The error was:

    The specified domain either does not exist or could not be contacted"

This warning can be ignored or silenced with setting other registry keys.

Do not edit any other registry parameters (NETLOGON) that have been seen in the wild. If you have already modified your Windows 7 registry, please make sure to reset the keys to their default values.

If you have changed the NETLOGON Parameters, make sure and turn them back to ‘1’ as shown below:

       HKLM\System\CCS\Services\Netlogon\Parameters
           DWORD  RequireSignOrSeal = 1
           DWORD  RequireStrongKey = 1
Categorie:Programmi Tag:

Programma per inventario e per il deployment dei software

27 aprile 2017 - 70 Volte visto Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

Oggi parliamo di alcuni programmi adatti agli amministratori di sistema o sistemisti per inventariare i software installati nei vari personal computer della vostra rete aziendale e che permettono inoltre l’installazione remota dei programmi (deployment dei software) senza alzare un dito della vostra scrivania.

I suggerimenti ricadono quindi su questi 3 software:
Ocs Inventory;
Opsi (open pc server integration);
Total network inventory – software a pagamento;
Nelle prossime puntate provvederò a descrivere vantaggi e svantaggi di ogni singola scelta e la facilità di gestione.

software deploy

VLC di Videolan versione 3.0

25 aprile 2017 - 63 Volte visto Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

E’ da febbraio 2015 (uscita della versione 2.2.0) che il noto player multiformato VLC di VideoLAN non ha aggiornamenti corposi, attualmente siamo fermi alla versione 2.2.4 dal 0 giugno 2016.
Chissà quanti bug non corretti che circolano nel player, ma quello che spaventa di più è la sua roadmap per la versione 3.0 che doveva uscire intorno a novembre 2016 ma attualmente risulta ferma al 96% della realizzazione senza una nuova vera data di rilascio….
Un appello a tutti quelli che sanno programmare in Objective C, C++, C, Lua, al fine di supportare lo sviluppo di questo ottimo prodotto, di dare una mano ai programmatori ..
Forse lo sviluppo è stato messo a dura prova per il supporto dei video a 360° una major release la potete vedere a questo link: http://people.videolan.org/~jb/Builds/360/ .
Alla stessa pagina potete pure effettuare una donazione al gruppo per sostenere le spese di sviluppo.

vlc di videolan

Spotify Premium per studenti

22 aprile 2017 - 102 Volte visto Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5,00 di 5)
Loading...

Per tutti gli studenti universitari che vogliono avere un account premium di Spotify ad un prezzo “ragionevole” e quindi scontato del 50% rispetto all’abbonamento standard da 9,99 Euro possono procedere ad attivare o modificare il loro attuale account.
L’abbonamento Spotify per studenti è in serie limitata ed è rivolto solo agli studenti universitari, infatti quando verrà attivato un nuovo account o si procederà a modificare l’attuale account (tramite il sito internet spotify.com/it/ ) verrà richiesto di indicare la facoltà e di allegare l’ultimo bollettino di versamento delle tasse o altro idonea documentazione a comprova del reale stato di studente…
Che dire approfittatene subito!

Spotify Studente

Categorie:Curiosità, News, Offerte Tag:

LIDAR – Comune di Lignano

19 aprile 2017 - 51 Volte visto Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5,00 di 5)
Loading...

Esempio di elaborazione dei dati LIDAR (acronimo dall’inglese Light Detection and Ranging o Laser Imaging Detection and Ranging – è una tecnica di telerilevamento che permette di determinare la distanza di un oggetto o di una superficie utilizzando un impulso laser, oltre a determinare la concentrazione di specie chimiche nell’atmosfera e nelle distese d’acqua) con una risoluzione al suolo di 25 cm, fatta sul Comune di Lignano (UD).
Ecco cosa permette la tecnologia al giorno d’oggi…, una best practice che dovrebbe essere il punto di partenza per la programmazione comunale.
Filmato video dell’elaborato:

Categorie:Curiosità, Open Source Tag: ,

Windows Vista addio

11 aprile 2017 - 53 Volte visto Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5,00 di 5)
Loading...

Microsoft ha fatto sapere che interromperà oggi, 11 aprile 2017, il supporto esteso a Windows Vista (e Microsoft Office 2007). Questo sta a significare che a partire da domani l’azienda non offrirà più nessuna patch correttiva per l’OS in questione.

Questo è il definitivo addio ad un sistema operativo gradito poco agli utenti e sempre snobbato…

Ecco le prossime scadenze del lifecycle di Microsoft, il prossimo sistema operativo ad andare in pensione sarà Windows 7 a gennaio 2020.

 Sistemi operativi client  Service Pack o aggiornamento più recente  Fine del supporto Mainstream  Fine del supporto Extended
  Windows XP  Service Pack 3  14 aprile 2009  8 aprile 2014
  Windows Vista  Service Pack 2  10 aprile 2012  11 aprile 2017
  Windows 7  Service Pack 1  13 gennaio 2015  14 gennaio 2020
  Windows 8  Windows 8.1  9 gennaio 2018  10 gennaio 2023
Windows 10, rilasciato a luglio 2015  N/D  13 ottobre 2020  14 ottobre 2025

Apertura ecopiazzola Moimacco 2017/2018

8 aprile 2017 - 193 Volte visto Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

09_contenitoriHo creato per tutti i moimacchesi il calendario di apertura dell’ecopiazzola comunale per l’anno 2017/2018 (proseguendo il lavoro dell’anno scorso) attingendo i dati dalle informazioni presenti sul sito comunale.
Ecco l’indirizzo del calendario che può essere importato nel vostro Google Calendar, Calendario dell’Iphone, o altri calendari come Lightning che è installabile in Thunderbird:

Fonte dati: http://www.aet2000.it/

Ho creato per tutti i moimacchesi il calendario di apertura dell’ecopiazzola comunale per l’anno 2017/2018 (AGGIORNATO FINO A aprile 2018 – proseguendo il lavoro dell’anno scorso) attingendo i dati dalle informazioni presenti sul sito comunale.
Ecco l’indirizzo del calendario che può essere importato nel vostro Google Calendar, Calendario dell’Iphone, o altri calendari come Lightning che è installabile in Thunderbird:

 

L’ecopiazzola si trova attualmente in via Tombe Romane:


P.S. : Non mi assumo nessuna resposansabilità sull’esattezza delle informazioni inserite nel presente calendario in quanto possono subire delle modifiche da parte del Comune e del Gestore, ho realizzato questo calendario al fine di limitare l’uso della carta e di agevolare i Moimacchesi nel ricordare come e quando smaltire i loro rifiuti, sempre a portata di mano di cellulare. Inoltre la veste grafica ha un effetto più intuibile rispetto ad un mero elenco. Spero che vi sia utile.

Installare {S}Bot in passi

25 febbraio 2017 - 158 Volte visto Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

Su un server Linux per installare {S}Bot dovete seguire i seguenti passi:
sudo apt-get install apache2
sudo apt-get install mysql-server mysql-client
sudo apt-get install php7.0-mysql php7.0-curl php7.0-json php7.0-cgi  php7.0 libapache2-mod-php7.0 php-mcrypt
sudo apt-get install php-mbstring php7.0-mbstring php-gettext
sudo a2enmod ssl
sudo service apache2 restart

# Guide: http://blog.sfsoft.it/2016/11/24/creare-un-certificato-ssl-per-apache-su-ubuntu-16-04/
openssl req -x509 -nodes -days 1825 -newkey rsa:2048 -keyout /etc/ssl/private/apache-selfsigned.key -out /etc/ssl/certs/apache-selfsigned.crt

sudo service apache2 restart

Per cancellare la modalità di SQL in modo esplicito, impostarlo su una stringa vuota utilizzando –sql-mode=”” sulla linea di comando, o sql-mode=”” in un file di opzioni.

Ho aggiunto il sql-mode=”” opzione per /etc/my.cnf e ha funzionato.

Questa soluzione SO discute i modi per scoprire quale my.cnf file sia utilizzato da MySQL.

Non dimenticate di riavviare MySQL dopo aver apportato modifiche.

Ora copiate i file di {S}Bot nella cartella /var/www/html/ ed eseguite in phpMyadmin il file telegram.sql

Buon Bot Telegram a tutti!

Raspberry Pi2 installare Ubuntu Server

12 febbraio 2017 - 293 Volte visto Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

Raspberry

Materiale da scaricare:

  1.  Download 16.04.1 per Raspberry Pi 2 (link diretto) dal sito: wiki.ubuntu-it.org
  2. Programma Win32DiskManager (per windows) da sourceforge.net/projects/win32diskimager/
  3. Putty;
  4. WinScp;

Installate winscp putty e win32DiskManager; inserire la SD da almeno 8 Gb con velocità classe 10 ed dopo eseguite il programma con privilegi di amministratore. Settate il percorso del file img di Ubuntu (bisogna scompattare il file precedentemente scaricato con winrar o altro programma fino ad avere il file img) come da immagine sottostante e selezionare la lettera corrispondente alla SD inserita.

win32 Guida

Fatto questa operazione che dura alcuni minuti, potete estrarre la SD ed inserirla nel Raspberry che andrà alimentato e collegato alla rete tramite cavo ethernet (non serve monitor o tastiera ci collegheremo da remoto). Ora loggatevi sul vostro router per scoprire quale ip è stato assegnato al Raspeberry ed effettuate questi passi:

Login con putty (sapendo l’ip coretto) e cambiare la password default che solitamente per Ubuntu è “utente ubuntu” “password ubuntu” è obbligatorio il cambio al primo accesso e pertanto al termine si chiuderà il programma e toccherà effettuare il login nuovamente con il nuovo accesso.

Lanciamo in successione i comandi:
sudo passwd root
inserire password
su (+ password root)
inserire password di root appena settata
vi /etc/ssh/sshd_config
(schiacciare i per entrare in modalità scrittura sul file, attenzione ad editarlo correttamente)
cambiare la riga con PermitRootLogin nel seguente modo:
#PermitRootLogin prohibit-password
aggiungere: PermitRootLogin yes
(poi schiacciare esc e digitare “:wq!” INVIO)

Aumentare la partizione del Raspberry
#resize partition

da shell:

wget http://archive.raspberrypi.org/debian/pool/main/r/raspi-config/raspi-config_20160527_all.deb -P /tmp
apt-get install libnewt0.52 whiptail parted triggerhappy lua5.1 alsa-utils -y
# Auto install dependancies on eg. ubuntu server on RPI
apt-get -f install
dpkg -i /tmp/raspi-config_20160527_all.deb

reboot login with root user
mount /dev/mmcblk0p1 /boot
raspi-config

selezioni: expand_rootfs Expand root partition to fill SD card
fai il reboot e il gioco è fatto.
Per vedere che effettivamente hai ottenuto il risultato puoi digitare da console dopo il reboot: df -h

apt-get update
apt-get upgrade
rpi-update
apt-get install htop
#creiamo il file di swap da circa 2 gb con il semplice comando:
apt-get install dphys-swapfile
reboot

Il Raspberry è pronto

Questa parte della guida è ancora in BETA e non ultimata:

ORA abilitiamo il wifi sul Pi2 con un adattatore TPlink TL wn725 n
wget https://dl.dropboxusercontent.com/u/80256631/install-wifi.tar.gz
tar xzf install-wifi.tar.gz
./install-wifi -h
apt install wireless-tools
apt install wpasupplicant

 

Categorie:Informazioni Tag:

Tools di velocità per Lan

26 ottobre 2016 - 218 Volte visto Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

Dovete per caso testare la velocità della vostra lan, un pò come si fà per l’adsl, e non sapete che software usare?
Beh esiste un ottimo programma che permette di effettuare un pò di analisi a titolo praticamente gratuito … il software in questione si chiama LAN Speed Test (Lite nelle versione unregister). L’interfaccia grafica è talmente intuitiva che non ha bisogno di molte spiegazioni a riguardo.

lanspeed

Esiste poi Iperf ma questo è solo da riga di comando e diventa scomodo per chi ha fretta e poca dimestichezza con le console, si può però usare il fork dal nome Jperf che ha una GUI in java (dopo il downalod in lanciare il file bat).