Home > Cronaca > Il passante di Mestre si vede che funziona

Il passante di Mestre si vede che funziona

1 Agosto 2009 - 1.431 Volte visto Lascia un commento Vai ai commenti
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

ATTENZIONE:
AVVISO! Le informazioni di questo post potrebbero non essere più valide in quanto non aggiornate. Usa i commenti per contribuire a tenere il post aggiornato.

ULTIMA REVISIONE DEL POST: 01/08/2009


Come mi stavo aspettando il passante di Mestre ha proprio risolto tutti i problemi che affliggevano/affligono il tratto tra Padova e Trieste dell’autostrada A4. Spesi milioni di soldi e speculazioni politiche per ritornare al punto di partenza se non peggio. Mi sono meravigliato invece quando sono andato a leggere la descrizione che è stata scritta su Wikipedia, proprio rapido l’aggiornamento:

“Il 1 agosto 2009 il Passante di Mestre, a causa dell’ingorgo di 50 km tra Venezia Ovest e Cessalto, è stato chiuso per la prima volta per mezz’ora e il traffico deviato sull’ex tratto urbano dell’A4 di Mestre[5]. L’ingorgo è stato causato dalla riduzione a due corsie di marcia dalle tre del passante in direzione Trieste e non dall’inadeguatezza del passante stesso[6].”

Categorie:Cronaca Tag: , ,
  1. 6 Agosto 2009 a 19:14 | #1

    Speriamo non lo abbiano investito altrimenti l’automobilista dovrà pagare..

  2. 5 Agosto 2009 a 18:11 | #2

    32km di coda a Mestre per colpa del passante. Ma era almeno sulle strisce?

    LP


NOTE SUI COMMENTI:

Se non avete mai scritto nulla su questo blog, sappiate che il vostro primo commento dovrà essere approvato manualmente dall'amministratore e quindi non comparirà subito sul sito.
Questo sito usa gli Avatar.
E' possibile usare dei tag HTML nel testo del commento, ma solamente quelli validi come XHTML "Strict" verranno accettati, quindi il risultato potrebbe anche essere un po' diverso dal previsto... nel dubbio, usate il testo semplice!
L'avviso di nuovi commenti è completamente automatizzato e nessuno degli indirizzi e-mail verrà fornito a terzi.
La vostra e-mail, che comunque resterà sempre riservata, serve anche per il conteggio del totale dei vostri commenti e per inviarvi, se ne fate richiesta soluzioni ai problemi o ulteriori informazioni nel totale rispetto del D.Lgs 196/2003.