Archivio

Posts Tagged ‘boot rebuild’

Windows 2003 Boot.ini cancellato – ntoskrnl.exe mancante

20 Marzo 2010 Nessun commento
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessun voto)
Loading...

Vi siete trovati nella situazione che il vostro server o pc non sia più avviabile per un sacco di motivi?

Vi consiglio di leggervi questa OTTIMA GUIDA, non stò a riscriverla perchè questa che ho trovato in rete è veramente fatta bene!
Oppure potete scaricarla in pdf da QUI (magari un giorno il loro sito non sarà più visibile :( )

Inoltre se avete tempo vi suggerisco di leggere queste ottime faq.

Nel mio caso era stato cancellato, da un’installazione di un programma, il file boot.ini (presente nelle versioni di Windows 2003 e precedenti, da Windows Vista questo file non eiste più).
Avviando il Server veniva indicato l’errore “generico” di ntoskrnl.exe mancante o danneggiato, pensando ad una corruzione del file ho pensato di avviare il server con un live Ubuntu 9.04 (o versione successiva) reperibile su internet per verificare che questo file correttamente esistesse. Infatti il file da varie verifiche esisteva e non era per nulla corrotto. Verificando inoltre alcune cose mi sono accorto che il file boot.ini era inesistente.
Ho recuperato un file boot.ini da un’installazione virtuale ma andandola a caricare sul disco la soluzione non funzionava.

Vi spiego allaro come procedere:

1) Avviate il Server con il cd-rom di windows (non importa la versione del Service Pack installata sul server e quella del cd-rom) e avviate la console di ripristino – potete leggere la guida di prima per come fare ATTENZIONE se il server è in Raid dovete crearvi il floppy con i driver del controller – Se avevate avviato il vostro server con linux allora potete leggere da lì la versione e marca controller.

2) Da console di ripristino fate un chkdsk C: (ceck disk dell’unità C:) non si sà mai che qualche settore del disco siano corrotti.

3) Ora andiamo a lavorare sul file boot.ini , prima lanciamo il comando bootcfg /scan , se comunque non siete sicuri o avete digitato male prima lanciate bootcfg /help per avere a disposizione tutte le opzioni

4) Se non ci sono errori potete lanciare bootcfg /rebuild , questo comando ricostruisce il boot. ini, vi verrà chiesto di aggiungere delle opzioni, non fate altro che scrivere /fastdetect , la guida microsoft stranamente è ben fatta per cui vi consiglio di seguirla alla lettera (la rendo disponibile in pdf nel caso nel tempo il link cambi). Un’ottima guida sulle specifiche del boot.ini le potete trovare qua.

Ora non fate altro che riavviare il server e tutto dovrebbe essere a posto. Se volete poi modificare alcune opzioni del file boot.ini andate in pannello di controllo, sistema opzione avvio e lì si apre blocco note per fare tutte le modifiche del caso.